Pagine

confrontandoci

Nato per parlare di disabilità intellettiva, man mano ho aggiunto un pò di tutto...poesie, cucina, aforismi, racconti...ecc. :)


23/03/10

La Luna nel pozzo....




Da una lettera di un amico...

..Troppe volte freniamo il desiderio di scambiarci tra amici, qualche emozione, in quel mercato di sottobanco che spesso viene definito il dominio dei sognatori, degli idealisti e degli illusi.Ma non e' cosi'.Ci sono volte in cui si verificano dei piccoli miracoli, e cade il diaframma che ci separa da una sensazione: riusciamo per un breve istante ad entrare in contatto con essa, a percepirla qual'e' senza transitare attraverso il pensiero, che la distorcerebbe e la deformerebbe inevitabilmente. A volte e' un dolore immenso, che contiene in se' lo slancio per librarsi, e raggiungere la bellezza e l'infinito. A volte e' una sensazione bella, che diventa pero' cosi' forte e terribilmente struggente da essere dolorosa.L'infinito d'altronde contiene tutto, e probabilmente dobbiamo imparare che e' impossibile separare delle sensazioni. Il giorno che finalmente riusciremo a provarle tutte insieme, nello stesso istante, senza limiti di spazio, di tempo e di persona, saremo finalmente parte di quell'Infinito, e avremo una tale Energia e Vastita' dentro di noi, che essa combacera' con la Pace Assoluta, e con la Quiete Perfetta, che oggi ci sembrano mete cosi' distanti, e cosi' straniere.Fino a quel momento, temo che la Luna dovremo limitarci a vederla piu' che altro nel pozzo: un po' tremolante, diafana, semillusoria. Il riflesso di quella vera, che sta nel Cielo.Ma pur riflessa nel pozzo, se ci fai caso attentamente, quando nessuno la nota e' gia' capitato che lei si lasciasse andare a farci di nascosto l'occhiolino.E' un segnale, un messaggio di simpatia che non dobbiamo ignorare. Sono sicuro che anche tu sei riuscita a intravederla qualche volta strizzarti l'occhio di soppiatto.Abbiamo amici nel pozzo.Ma sopratutto, checche' se ne possa pensare, abbiamo amici Lassu'.Amici di cui potersi veramente fidare.Coltiviamoli quindi al nostro meglio: non c'e' alcun dubbio che valga la pena di seguire quella strada di crescita, per impervia, difficile e impraticabile che essa ci possa al momento sembrare.

Nessun commento: